Cos'è il karma? Definizione

- Categoria: Salute e benessere

Il concetto di karma è spesso frainteso. Cos'è il karma e da dove viene? La risposta nel nostro articolo.

Il karma si riferisce a tutte le azioni buone o cattive che si compiono nel corso della vita e che condizionano gli eventi futuri. È un concetto estremamente importante nell'induismo, ma anche nel buddismo.

Karma: significato

La parola karma o karman in sanscrito, dalla radice verbale kṛ, significa "atto", o kamma in Pali, è l'azione in tutte le sue forme, e poi in un senso più religioso l'azione rituale. È anche una nozione comunemente usata per designare il ciclo di cause e conseguenze legate all'esistenza degli esseri senzienti. È quindi la somma di ciò che un individuo ha fatto, sta facendo o farà.

Nelle religioni orientali che hanno adottato il concetto di rinascita (talvolta chiamato reincarnazione o trasmigrazione), legato al fatto che gli esseri rinascono secondo la natura e la qualità dei loro atti - in questa vita, ma anche in altre vite che hanno avuto luogo in precedenza. Così ogni atto (karma) ha degli effetti che si suppone si riflettano nelle diverse vite di un individuo, formando così il suo destino.

Lalegge del karma è un concetto centrale in diverse religioni indiane, in particolare nell'induismo, nel sikhismo, nel buddismo e nel giainismo. In queste concezioni, ogni essere è responsabile del suo karma (azioni), e quindi dell'uscita dal Saṃsāra (ciclo delle reincarnazioni).

Il concetto di karma è presente anche nelle dottrine di vari movimenti esoterici occidentali.

La legge del karma. Cos'è il karma di una persona?

Il karma è stato rappresentato da una ruota perché è la legge dell'eterno ritorno delle cose. Seguendo questa legge, portando il positivo nella vostra vita attraverso parole e azioni consapevoli, riceverete a vostra volta il benefico.

Il karma può benissimo manifestarsi come tratti del carattere, capacità positive o negative. Un carattere negativo può essere un serio ostacolo nella vita. Per trasformarlo, sarà necessario raddoppiare gli sforzi. In questo modo, il karma oscuro viene liquidato.

Quali sono i tre tipi di karma?

Il mondo del karma è anche il mondo del destino, buono o cattivo, che è stato anche chiamato la ruota della fortuna e che si trova sulla decima carta dei tarocchi.

Il karma può essere individuale, familiare o collettivo.

Ilkarma familiare o di tradizione può essere, per esempio, quello dei genitori alcolizzati la cui dipendenza viene trasmessa, come un ricordo, ai loro figli e alle generazioni future.

Ilkarma collettivo può essere un crimine perpetrato in nome di un'intera nazione e che si ritorce contro tutti gli individui che popolano questa nazione. Ognuno dei cittadini ne è debitore e dovrà pagare la sua parte.

Queste sono le leggi del riciclaggio. Non puoi scappare dal tuo passato e da tutto ciò che è stato attuato anche se non da te personalmente. Nascendo in una famiglia, si assume il karma di tutta quella famiglia, così come nascendo in un popolo, si assume il suo karma.

La carota che viene messa a terra e marcisce non scompare, la sua essenza continua a vivere. La materia in decomposizione sotto i nostri piedi è viva. I nostri antenati sono quindi, in un certo senso, ancora vivi.

Karma positivo

In contrasto con il karma cattivo, di cui parleremo dopo, il karma positivo significa che ogni azione positiva genera un positivo. In una vita passata, se siete stati la fonte di molte azioni positive, potete tornare con un capitale positivo che vi aiuterà nella vostra vita presente. Purtroppo, spesso tendiamo a sperperare il nostro tesoro inconsciamente.

Cos'è il karma negativo?

Per anni abbiamo sentito parlare di debito, persino di sovraindebitamento, in tutto il mondo. Si offrono libri su come uscire dal debito agli individui che cercano di uscire dal debito, e si offrono soluzioni alle nazioni più indebitate, come la cancellazione totale del loro debito.

Uomini e donne sono ben consapevoli di questa realtà economica. Tuttavia, quello che non sanno è che quello che vedono nel mondo visibile sta accadendo anche nei mondi sottili: l'umanità si sta indebitando sempre di più. L'indebitamento degli umani è voluto da un mondo che cerca di controllarlo, perché, secondo la legge del karma, chi si indebita si incatena.

Se accumuliamo debiti è anche perché siamo usciti dal nostro centro, dal nostro raggio, che è uno con la fonte.

È iniziato dal momento in cui sei nato.

Quando sei nato, c'erano molti mondi intorno a te (spiriti, geni ed egreghi) e già non avevi scelta.

Hai portato con te le scritture di questi esseri che hanno pianificato tutta la tua vita.

Questi esseri, che hanno riempito il vostro cielo (il vostro destino se volete) con la loro presenza e le loro influenze, vi fanno vivere solo per il vostro corpo fisico e vi fanno commettere dei reati (e quindi vi incatenano; questo è un cattivo karma).

Possono anche impadronirsi di tutto il resto: la tua volontà, i tuoi sentimenti, i tuoi pensieri, il tuo destino, la tua anima.

Ci è stata imposta una falsa immagine di noi stessi, un'ombra con gusti, opinioni, credenze che ci sono state inculcate attraverso le generazioni.

Viviamo con questa illusione dentro di noi, ed è attraverso gli occhi di quest'ombra che guardiamo il mondo.

Viviamo in una falsa concezione di ciò che è l'uomo o la donna, che oggi è considerato solo come un ingranaggio dell'industria, invitato a consumare sempre di più per far funzionare la macchina, distruggendo animali, piante, pietre e commettendo offese al mondo divino che lo mettono in debito.

L'uomo pensa di avere una scelta quando in realtà è il sistema, i mondi, che lo dirigono a sua insaputa.

Liberarsi dal cattivo karma

Come possiamo uscire da questa spirale che ci incatena sempre di più, aumentando la nostra sofferenza?

Se studiamo la vita e le influenze che dirigono gli uomini e le donne, possiamo vedere che anche gli esseri sinceri, che cercano la luce attraverso la saggezza universale, spesso si trovano bloccati nel tormento e nella sofferenza, senza trovare risposte alle loro domande.

Come possiamo uscire dai concetti e dalle idee che abbiamo sulla vita? Come possiamo riuscire a vedere il mondo senza concetti?

Queste domande sono la base di un percorso che porta alrisveglio e all'autotrasformazione.

L'unico modo per liberarci dal karma è pagare i nostri debiti. Per pagarli, dobbiamo conoscerli. Per conoscerli, bisogna conoscere se stessi. E per conoscere noi stessi, dobbiamo conoscere Dio e l'universo, cioè il mondo in cui viviamo.

Così conosciamo le parole che dobbiamo dire alla tristezza, alla rabbia, a qualsiasi cosa stia nascendo in noi. Sappiamo da dove vengono queste forze e perché sono entrate nella nostra vita.

Tutta la terra è una scuola e tutti gli esseri che incontrate, siano essi positivi o negativi, fanno parte del vostro risveglio. A volte anche quello che sembrava negativo si rivela più positivo di quello che pensavi fosse positivo, e quello che pensavi fosse una difficoltà alla fine ti porta alla liberazione e alla forza.

La parola finale

Vi chiederete perché sto parlando di karma in un blog che è più orientato verso la geometria sacra, la salute e il benessere?

Semplicemente perché vi parlo regolarmente di liberarvi dalle influenze nocive che rovinano la vostra esistenza e che i simboli della geometria sacra sono strumenti che possono accompagnarvi in questo processo.

I simboli permettono di ricentrarsi, cioè di trovare il proprio centro. A volte questo non è sufficiente, a seconda del problema (o dei problemi) che state affrontando, ma sono una luce su cui concentrarsi nella vostra vita quotidiana.

I Mandala vibratori, in particolare, hanno questa capacità di aiutarvi a bilanciare le contro-virtù, o il karma negativo per esempio, con le virtù.

Facciamo un esempio concreto, lo capirete subito: diciamo che siete nell'instabilità.

Quando l'instabilità viene da voi, dovete dirle: "Io ti conosco: tu sei l'instabilità. So perché siete qui. Hai fatto bene a destabilizzarmi, me lo merito, perché io o la mia famiglia, la mia gente, abbiamo fatto questa o quella cosa... Ma oggi guardo indietro, ti porgo l'altra guancia e ti chiedo perdono. Ti chiedo di lasciarmi respirare perché porto la stabilità dentro di me. Voglio equilibrare i mondi

La libertà dal karma significa saper studiare il mondo che ci circonda, e i mondi che governano la nostra vita, senza pregiudizi. La vera conoscenza illumina tutti i mondi, guarisce, armonizza ed equilibra. È come il sole: porta la luce

Essere consapevoli di qualcosa è essere liberi da essa.

La legge del karma ti mostra che se fai qualcosa di negativo nella tua vita, devi automaticamente fare qualcosa di positivo per portare equilibrio.

Se ti è piaciuto questo articolo, non esitare a commentare, condividere e iscriverti alla nostra newsletter per essere informato sui prossimi numeri.

Iscriviti alla nostra newsletter!

Fonte:

Karma alla Essenia Publishing

Condividi

Aggiungi un commento