Come risolvere i disturbi del sonno con i mandala?

- Categoria: Salute e benessere

A volte hai problemi ad addormentarti o ti svegli nel mezzo della notte e non riesci a riaddormentarti?

Un francese su tre soffre di disturbi del sonno, il 10% dei quali sono insonnie gravi. Spesso, quando si viene a conoscerci alle fiere del biologico e del benessere, viene fuori questa domanda: quale mandala scegliere per risolvere i problemi del sonno?

Quindi cerchiamo di darvi qualche spunto di riflessione e qualche soluzione per migliorare il vostro sonno.

Perché la questione del sonno è essenziale?

Un buon sonno è essenziale per una vita sana ed equilibrata. Un disturbo nel suo ciclo può sconvolgere il ritmo di una vita e diventare rapidamente ingestibile con conseguenze per la salute e le relazioni sociali.


E sono in una buona posizione per raccontarvi tutto! Mia figlia ha avuto problemi di sonno per più di due anni e mezzo. Per quasi un anno si è svegliata ogni ora

Sì, avete letto bene.... era diventato insopportabile.

Capisco perché i militari usano questa tecnica come arma di tortura!

Posso anche dirvi quanto capisco che i problemi di sonno possono rovinarvi la vita!

Sei di cattivo umore tutto il giorno, sei irritabile con la tua famiglia, non riesci a concentrarti sui tuoi compiti, ecc. Tutto quello a cui riesci a pensare è tornare a letto per recuperare un po'.

Grazie ad alcune sedute di kinesiologia, questi problemi sono scomparsi in mia figlia. Per me, però, tornare a dormire dopo un periodo così lungo di notti caotiche è stato un po' complicato

Condividerò con voi alcune soluzioni che io stesso ho provato per tornare a dormire bene.

Hai detto "risvegli notturni"?

Per cominciare, è vero che non tutti hanno le stesse esigenze di sonno.
Secondo gli studi, in media, si ha bisogno di 6-8 ore di sonno per essere riposati; alcune persone hanno addirittura bisogno di 10 ore per essere pienamente in forma.

Come ho sperimentato io stesso, ora sappiamo che la ripetuta privazione del sonno può avere conseguenze dannose: aumento di peso, diabete, malattie cardiovascolari, pressione alta, disturbi gastrointestinali, infezioni virali, ma anche depressione, mal di testa, ridotta motivazione, difficoltà di apprendimento, abbandono della scuola, preoccupazioni professionali. Per non parlare della sonnolenza al volante, la prima causa di incidenti sulle autostrade.

I risvegli notturni sono caratterizzati dallo svegliarsi nel mezzo della notte e non essere in grado di tornare a dormire, poiché i pensieri sono vorticosi. Se non hai ancora letto la mia guida antistress, ti invito a scaricarla qui. In essa, ho discusso i problemi di carico mentale con cui siamo spesso confrontati e come risolvere i problemi di stress grazie ai simboli vibrazionali per esempio.

Il sonno avviene di solito in cicli di 90 minuti. Per addormentarsi, si prende l'inizio di un ciclo, che è annunciato da uno sbadiglio, e le palpebre che diventano pesanti.

I cicli disturbati creano difficoltà ad addormentarsi, irrequietezza, risvegli notturni e/o precoci. Comportano un disturbo della vigilanza diurna, stanchezza, cattivo umore, ecc. I bambini piccoli (2-3 anni) che hanno frequenti risvegli notturni sono a maggior rischio di sviluppare sintomi emotivi e disattenzione e/o iperattività a 5-6 anni.

I risvegli notturni possono essere temporanei o permanenti. Sono molto spesso legati allo stress durante il giorno. Possono anche verificarsi al momento di un lutto, una separazione, uno shock, una malattia o un jet lag.

L'inquinamento luminoso è anche responsabile di molti disturbi del sonno. A livello globale, si stima che l'83% della popolazione non sperimenta mai una notte completamente buia, e il numero di punti luce artificiali continua ad aumentare del 2% ogni anno (a causa della diffusione dell'illuminazione a LED). Allo stesso tempo, i disturbi del sonno non sono mai stati così diffusi nel nostro paese: il 73% dei francesi dice di svegliarsi almeno una volta a notte, e il 36% dice di soffrire di almeno un disturbo del sonno.

Quali sono le soluzioni per migliorare il tuo sonno?

Pratica la tecnica di respirazione 4-7-8

Ho anche trattato questa tecnica nella mia guida anti-stress.

Questo semplice metodo è stato sviluppato dal professore di Harvard Andrew Weill. Tieni la lingua incollata al disco e inspira profondamente dal naso per 4 secondi. Trattenete il respiro per 7 secondi, poi espirate dalla bocca per 8 secondi. Ripeti questo esercizio per 30 secondi e lasciati andare!

Liberare l'aria per farla funzionare davvero

Affinché il metodo funzioni, è importante liberare la testa. Infatti, devi immaginare che con ogni espirazione, rilasci anche tutti i pensieri negativi che parassitano il tuo cervello e ti impediscono di addormentarti. "Contare il tempo è un po' come contare le pecore, è un modo per lasciarsi andare", dice lo specialista.

Ma come può questa tecnica funzionare così bene?

L'accademico dietro questa tecnica spiega che: "Il 4-7-8 è un metodo potente per addormentarsi perché fornisce più ossigeno della respirazione normale al sistema nervoso parasimpatico, che è sovraccaricato in tempi di stress Secondo lui, uno stato di rilassamento fisiologico è quindi più facilmente raggiungibile.

Questa tecnica è molto simile a quelle praticate nella sofrologia, come spiega Sylvie Nard: "La respirazione addominale è la base della sofrologia. Ascoltare e prendere coscienza del proprio respiro significa tornare a se stessi, sistemarsi per calmarsi meglio. Si tratta soprattutto di entrare in un ritmo

Se all'inizio trovi difficile applicare questo metodo, non esitare a perseverare e riprovare. Per aiutarti, lo specialista consiglia di praticare un esercizio di visualizzazione al momento di andare a letto, in parallelo con questa respirazione: "Devi imparare a lasciarti trasportare e a liberarti dalla tua mente. Per fare questo, possiamo usare immagini che ci rilassano, come il rollio delle onde su una spiaggia o un colore rilassante"

Prendere una compressa di melatonina

La melatonina è spesso indicata come l'ormone del sonno. È meglio conosciuto come l'ormone centrale per la regolazione dei ritmi crono-biologici, essendo sintetizzato principalmente di notte. Regola molte secrezioni ormonali negli esseri umani e in altri mammiferi. Ti aiuterà ad addormentarti e ad avere una migliore qualità del sonno (ma non prolunga la durata del sonno). Puoi chiedere al tuo farmacista un consiglio sul dosaggio.

Nel mio caso, il mio omeopata mi aveva prescritto un complesso di vitamine, minerali ecc. per aiutarmi a sintetizzare la melatonina. Questo è stato molto efficace per farmi tornare a un modello di sonno normale.

Anche se la soluzione è dentro di te, non esitare a consultare un medico per aiutarti.

Concentrarsi su un mandala

"Mandala" significa centro e cerchio. Sono simboli della geometria sacra in varie forme organizzate intorno a un centro.
Questi simboli rappresentano simbolicamente la relazione dell'essere umano con il cosmo e l'intero universo. In realtà, la forma di mandala si trova tutto intorno a noi: il nostro cervello o il sistema solare sono mandala. Una cella? Un fiore? Anche i mandala!

Il mandala può essere usato come strumento di meditazione. Ma può anche essere usato per il benessere. In particolare per il benessere psicologico.

Fu Carl Gustav Jung, medico, psichiatra e psicologo svizzero, a notare per primo che quando le persone attraversavano fasi difficili, disegnavano spontaneamente quelle che sembravano rosette. Dopo molte ricerche, è arrivato alla conclusione che in termini psicologici, il mandala rappresenta l'intera persona. E che questo disegno strutturato intorno a un centro ci permette di raggiungere l'equilibrio, l'armonia.

Quindi, se stiamo attraversando una fase di caos nella nostra vita - psichicamente o fisicamente - essere in grado di lavorare con un mandala ci permetterà di riconnetterci con la nostra struttura più profonda. Con tutto il nostro potenziale, il nostro io. Perché alla fine, andare al centro del mandala è tornare al proprio centro interiore. La forma del mandala e il centro ci portano automaticamente a uno stato di unità. Ci permettono di centrare noi stessi. Ma ci sono anche i colori che, associati alle forme, creeranno visivamente dei volumi da cui emergeranno sensazioni ed energie molto diverse.

Il mandala è soprattutto uno strumento di concentrazione. Il fatto di concentrare tutta la nostra attenzione su un simbolo legato alla vita ci riporta al momento presente. Questo porta naturalmente a uno stato di rilassamento, calma e pace: non pensiamo più alle nostre preoccupazioni. Questo è particolarmente utile nella lotta contro lo stress, e quindi migliora il nostro sonno.

È chiaro che più grande è il mandala stampato, come su una tela, più irradia ed emette potenti vibrazioni. Se avete avuto l'opportunità di incontrarci alle fiere del biologico e del benessere, l'avrete sperimentato! Infatti, molti di voi sentono un calore interiore quando si avvicinano al nostro stand. È normale, siete di fronte a un'energia condensata, di vita. Non ci siamo più abituati.

Si possono anche usare supporti più piccoli come il disco armonico per la concentrazione. È un oggetto utile e pratico da portare con sé. Quindi, quando ti senti un po' stressato o pigro, prendi il disco dalla tua borsa e guardalo per qualche istante. Vi aiuterà a rilassarvi, a calmarvi, a rifocalizzarvi, a concentrarvi sull'essenziale: la vita.

Allora, quale mandala dovresti scegliere per combattere i problemi di sonno?

No, non ho dimenticato la tua domanda!

Il mio primo impulso sarà quello di invitarvi a scegliere il vostro mandala sentendolo, perché siete voi che siete in grado di selezionare con il vostro cuore quello che più vi si addice. Saremo naturalmente attratti da quello di cui abbiamo bisogno.

Quando hai difficoltà a decidere, spesso ti dirigo al mandala del Lasciar andare, perché considero che è una virtù, un'energia di cui tutti abbiamo fondamentalmente bisogno

Allora potete rivolgervi al mandala di Calma, Serenità, Digestione, Guarigione, mandala per rimanere sereni nonostante il turbinio della vita, ecc.

Sta a te guardare quale squilibrio è all'origine dei tuoi problemi di sonno.

Troverai sicuramente quello che ti serve nel nostro catalogo di oltre 400 mandala!

Il lato nascosto della colorazione

Ci sono molti tipi diversi di mandala o colorazioni mandala. Alcuni sono semplici, altri richiedono un vero talento artistico. I più audaci costruiranno la propria creazione inventando i loro modelli e decidendo i loro colori.
Questa attività ha quindi un lato decisamente artistico che implica un processo creativo che può rimanere allo stadio di un dono a se stessi o essere esteriorizzato offrendolo agli altri.

Questo approccio artistico aiuta a sviluppare la fiducia in se stessi, nella propria capacità di affrontare il vuoto, la difficoltà o il fallimento. Questo è già un contributo importante, ma il mandala va anche oltre.

In sanscrito, mandala significa cerchio, e per estensione, sfera, ambiente, comunità. Come Carl Jung implica nelle sue note, questo disegno circolare diventa una proiezione dei nostri stati d'animo. Ci permette di proiettare le nostre emozioni fuori di noi attraverso i modelli e i colori che scegliamo. Può diventare uno specchio dell'anima.

Ma fare mandala o colorare richiede una certa attenzione. Ci costringe a concentrarci, a rifocalizzarci solo sul nostro lavoro. Focalizzarsi solo sul momento presente ci permette di lasciar andare, di sistemarci e di fare un passo indietro rispetto agli eventi esterni.

Questa pratica non solo ci permette di pacificare i nostri pensieri e trovare la calma interiore, da cui il suo uso come aiuto alla meditazione, ma agisce anche sul respiro. Con l'attenzione al gesto, il respiro si calma mentre il cervello si "disconnette" dallo stress circostante.

I mandala aiutano a calmarsi dopo molto stress.

Il disegno è anche un eccellente strumento di transizione per coloro che hanno bisogno di imparare a lasciare andare il loro telefono, la posta elettronica o le reti sociali. Durante questo tempo passato a disegnare mandala, la disconnessione è sia fisica che psicologica. Nient'altro è interessante.

Altri trattamenti naturali

Cerca di liberare la mente, lasciando andare i ricordi, le emozioni forti, le immagini insistenti. Ci sono molti altri metodi come :
- yoga nidra o yoga del sonno, cantando il suono "ooom";
- agopuntura, do in, shiatsu, Qi gong;
- sofrologia, rilassamento, meditazione;
- ipnosi, autoipnosi...
- fare un bagno caldo;
- mettere una goccia di olio essenziale di lavanda sotto il cuscino;
- assaporare una camomilla;
- usare la litoterapia: certe pietre hanno la reputazione di aiutare ad essere più tranquilli e dormire meglio.

L'ametista, per esempio, è una pietra potente che calma il nervosismo e fornisce un profondo senso di calma. Facilita il sonno ed è particolarmente raccomandato per le persone inclini agli incubi e all'insonnia. -
E così via

Per essere informato sui futuri articoli, iscriviti alla nostra newsletter.

Fonti :

La tecnica 4-7-8: la cura miracolosa per addormentarsi in meno di un minuto
I "diari del sonno" dell'Istituto Nazionale del Sonno e della Vigilanza
Carl Gustave Jung

Articoli in relazione

Condividi

Aggiungi un commento