Casa

Search on blog

6 tecniche per controllare i pensieri negativi

- Categories : Salute e benessere

Nella nostra epoca moderna, la maggior parte dei pensieri che circolano tra gli individui sembrano essere privi di vita. Anche se questa affermazione può sembrare sorprendente, è vera. I flussi di informazioni diffusi attraverso i media elettronici sono più simili a pensieri artificiali, trasmessi dalla tecnologia che da menti vive. Anche i partecipanti umani a questo processo non riescono a dare vita alle loro parole. I loro pensieri sembrano svuotati di sostanza, diffusi ovunque senza alcuna presenza reale. Questa diffusione capillare porta a una perdita di capacità di pensiero negli esseri umani, creando un vuoto interiore che li disconnette gradualmente dalla realtà. E non sarà più facile... Basta guardarsi intorno.

L'uomo contemporaneo, avvolto da un alone di luce artificiale e costantemente circondato da una moltitudine di dispositivi elettronici, trova il suo campo mentale saturato dalle onde emesse da queste macchine. A poco a poco, queste radiazioni invadono la sua sfera di pensiero, facendogli adottare una mentalità sempre più meccanica. Di conseguenza, diventa come un'estensione della macchina, le sue azioni diventano riflessi senz'anima.

In questo contesto, diventa difficile per la vita, la natura o la saggezza penetrare nella nostra coscienza, guidarci verso l'evoluzione o persino mostrarci i nostri errori. Gli scambi tra l'universo e noi stessi sono bloccati, congelando la nostra esistenza in un ciclo di errori ripetuti che generano sofferenza, poiché i nostri pensieri rimangono perennemente intrappolati negli stessi schemi.

Essere negativi è inevitabile?

Il primo passo per calmare i pensieri tormentati è disconnettersi dall'incessante rumore elettrico del nostro ambiente moderno. È poi essenziale tornare alla natura per riconnettersi con le nostre radici più profonde. La natura è un santuario di meraviglie insospettabili. Dirigendo lo sguardo verso i fiori, gli alberi, le pietre o persino la morbida schiuma di un fiume, possiamo sentire lo slancio vitale, l'amore palpabile che emana da questo sacro ecosistema.

È in questi momenti che nuovi pensieri possono sbocciare dentro di noi. Coltivando pensieri impregnati di vita, impregnati di spiritualità, diventiamo noi stessi esseri che vibrano di anima. La natura ospita un flusso di energia vitale che può rianimare e illuminare i nostri pensieri assopiti. Meditando sul mormorio dell'acqua o contemplando un melo in fiore, ci fondiamo mentalmente con questi esseri viventi. Un nuovo universo si apre a noi, rivelandoci una moltitudine di segreti insospettabili.

controllare i pensieri negativi

Che cos'è il pensiero negativo?

Credo che tutti abbiano pensieri negativi in qualche momento della giornata. Come lo descriverebbe?

Quando abbiamo un pensiero negativo, pensiamo a qualcosa di pessimistico o sfavorevole. Questo può riguardare una situazione, una persona o un evento.

A questi pensieri negativi si possono aggiungere varie emozioni a bassa vibrazione come tristezza, paura, rabbia o ansia. La preoccupazione è che tutto ciò possa influenzare la nostra percezione e reazione a particolari circostanze.

Come funziona in pratica? Possiamo essere eccessivamente autocritici, rimuginare sui problemi del passato o avere una visione pessimistica del futuro. Tutto ciò può contribuire a creare schemi di pensiero distruttivi e un basso benessere emotivo.

Modelli di pensiero negativo

Gli schemi di pensiero negativo, noti anche come schemi di pensiero disadattivi o distorsioni cognitive, sono schemi di pensiero abituali che tendono a essere irrazionali, distruttivi o distorti. Questi schemi possono influenzare il modo in cui interpretiamo gli eventi, le situazioni o le interazioni con gli altri e possono contribuire a generare pensieri negativi ed emozioni difficili.

Per esempio, possiamo trarre conclusioni generali su noi stessi, sugli altri o sul mondo sulla base di una singola esperienza negativa. Allo stesso modo, ci concentriamo esclusivamente sugli aspetti negativi di una situazione, ignorando quelli positivi.

Immaginiamo sistematicamente il peggior scenario possibile, anche quando le probabilità sono basse. Interpretiamo gli eventi come se fossero direttamente collegati a noi stessi, anche se non ci sono prove di questa connessione.

Saltiamo a conclusioni o interpretazioni senza prove sufficienti a sostenerle.

Vediamo le cose in bianco e nero, senza coltivare una via di mezzo e senza tenere conto delle sfumature o delle tonalità intermedie.

Ci poniamo degli standard irrealistici e ci critichiamo severamente se ci discostiamo da questi standard.

Diamo per scontato di sapere cosa gli altri pensano di noi senza avere alcuna prova reale a sostegno di questa convinzione.

Riconoscere questi schemi di pensiero e imparare a metterli in discussione può essere un primo passo verso un cambiamento positivo di prospettiva e una migliore gestione dei pensieri negativi.

Come liberarsi dai pensieri negativi?

Ecco alcuni consigli e tecniche che vi aiuteranno a dominare i cattivi pensieri e a lasciare che i bei pensieri entrino nella vostra vita e vi ispirino.

1) Niente stress: coltivate la calma nel vostro corpo

È possibile coltivare la calma interiore attraverso varie pratiche volte a calmare la mente e a rilassare il corpo, come la meditazione e lo yoga. Si tratta di tecniche collaudate che favoriscono uno stato di tranquillità e serenità.

Se prendiamo il caso della meditazione, essa offre uno spazio favorevole alla contemplazione e all'osservazione dei pensieri senza giudicarli. Dedicando ogni giorno qualche momento alla meditazione, si può allenare la mente a staccarsi dai pensieri negativi e a concentrarsi sul momento presente. Iniziate con 5 minuti e aumentate gradualmente il tempo, idealmente fino ad almeno 20 minuti). Esistono anche tecniche di meditazione mindfulness, in cui l'attenzione si concentra sul respiro o sulle sensazioni corporee. Queste tecniche possono aiutare a calmare il flusso incessante dei pensieri e a coltivare un senso di calma interiore.

Lo stesso vale per lo yoga, che combina movimenti del corpo e tecniche di respirazione per armonizzare corpo e mente. Le posizioni yoga (o asana) sono studiate per allungare e rafforzare il corpo, favorendo al contempo il rilassamento mentale. Gli esercizi di respirazione, o pranayama, utilizzati nella pratica dello yoga possono aiutare a calmare il sistema nervoso e a ridurre lo stress.

Se si coltiva la calma nel corpo, si può gradualmente sviluppare una maggiore resilienza di fronte ai pensieri negativi e alle sfide della vita. Quando il corpo e la mente sono calmi, si rafforza la capacità di affrontare le turbolenze mentali e si coltiva uno stato di benessere duraturo.

Siate pazienti e indulgenti con voi stessi. Non diventerete uno yogi completo in pochi mesi: non è questo l'obiettivo! Procedete gradualmente, al vostro ritmo, passo dopo passo. Ponetevi obiettivi realistici.

2) Eliminare i pensieri negativi controllando le parole e le azioni

Fermare i pensieri negativi controllando le parole e le azioni è un approccio potente per trasformare il vostro dialogo interiore e la vostra percezione del mondo circostante. Ci si potrebbe chiedere quale sia il legame tra le nostre parole, le nostre azioni e i nostri pensieri.

In realtà, le nostre parole e le nostre azioni non sono semplicemente azioni isolate, ma riflettono anche il nostro stato d'animo e i nostri pensieri più profondi. Quando siamo sopraffatti da pensieri negativi, questo si manifesta spesso attraverso il linguaggio del corpo, le espressioni facciali e persino il modo in cui interagiamo con gli altri. Ad esempio, un tono di voce pessimistico, gesti agitati o un linguaggio autoironico possono essere indicatori di pensieri negativi di fondo.

Se si controllano consapevolmente le proprie parole e azioni, si inizia a intervenire sul processo di pensiero stesso. È come erigere una barriera protettiva contro i pensieri negativi. Scegliendo deliberatamente le parole e le azioni in modo che riflettano pensieri più positivi e costruttivi, si inviano segnali alla mente affinché cambi direzione. Si crea così un circolo virtuoso in cui le parole e le azioni positive rafforzano i pensieri positivi e viceversa.

Questo approccio non è semplicemente una questione di controllo esterno, ma anche di auto-osservazione e consapevolezza. Osservando le vostre parole e azioni, diventate consapevoli degli schemi di pensiero che ne sono alla base. Questa consapevolezza vi dà il potere di sfidare e cambiare questi schemi di pensiero, aiutandovi a spezzare il ciclo dei pensieri negativi.

3) Coltivare l'armonia dei sentimenti

Coltivare l'armonia dei sentimenti è essenziale per allontanare i pensieri che offuscano la nostra esistenza. Cercando di stabilire un equilibrio emotivo, impariamo a non lasciarci sopraffare dall'oscurità che ci circonda. Se riuscite a mantenere la chiarezza nella vostra vita, i pensieri oscuri che cercano di raggiungervi percepiranno questa luce interiore e questa purezza. Esiteranno ad avvicinarsi a voi perché riconosceranno la bellezza che emana da voi.

Se vi impregnate di questa chiarezza, diventate come un faro nella notte, emettendo un'aura di positività e forza interiore. I pensieri negativi, di fronte a questa luminosità, saranno naturalmente respinti. Saranno costretti a riconoscere il vostro valore intrinseco e la preziosità del vostro essere. A poco a poco, finiranno per lasciarvi soli, incapaci di resistere alla brillantezza della vostra luce interiore.

Potete creare uno scudo protettivo contro i pensieri negativi coltivando l'armonia dei vostri sentimenti e preservando la chiarezza della vostra essenza. Abbracciate la vostra bellezza interiore e irradiate quella luce! Inviterete pace e serenità nella vostra mente, tenendo a bada le tenebre e permettendovi di vivere pienamente nella luce.

4) Permettere ai pensieri oscuri di esprimersi senza condannarli

Quando ci troviamo di fronte a pensieri oscuri, la tentazione di reprimerli o condannarli può essere forte. Tuttavia, è importante riconoscere che c'è un momento del nostro percorso in cui è utile permettere loro di esprimersi. È necessario accettare questi pensieri senza rifiutarli, lasciandoli circolare liberamente nella mente senza giudicarli. Invece di combatterli, potete osservarli con compassione e distacco, comprendendo che sono temporanei e parte integrante della vostra esperienza umana.

Se permettete a questi pensieri oscuri di esprimersi, senza coltivare sentimenti di colpa, date loro una forma di libertà che permette loro di dissiparsi naturalmente. Affrontandoli senza paura, indebolite la loro presa su di voi, privandoli del loro potere. È come aprire una finestra nella vostra mente, permettendo all'aria fresca della comprensione e della gentilezza di circolare e purificare i vostri pensieri.

Permettere ai pensieri oscuri di esprimersi senza condannarli è un aspetto importante del vostro viaggio verso la guarigione interiore. Adottando un atteggiamento di accettazione e di non giudizio, potete trascendere questi pensieri e trasformarli in una fonte di crescita e di comprensione.

Allo stesso tempo, è utile sostituire questi pensieri oscuri con immagini positive e simboli della geometria sacra. La concentrazione su questi simboli aiuta a distogliere l'attenzione dai pensieri negativi e a connettersi con energie più elevate e luminose. Ciò consente di coltivare uno stato mentale positivo e centrato, rafforzando la capacità di recupero e il benessere emotivo.

5) Controllare i pensieri negativi mettendo ordine nella propria vita

Controllare i pensieri negativi mettendo ordine nella propria vita è un approccio pratico e potente per creare un ambiente favorevole alla pace interiore e alla chiarezza mentale. I pensieri negativi hanno spesso origine nel disordine e nel caos che ci circondano nella vita quotidiana. Per scacciarli efficacemente, è essenziale adottare misure per semplificare e organizzare il nostro ambiente fisico.

Iniziare dal luogo in cui si vive e si lavora è fondamentale. È necessario assicurarsi che non siano ingombri di oggetti inutili, che possono fungere da fattori scatenanti di pensieri negativi o di brutti ricordi. Sbarazzandosi di questi oggetti superflui, si creerà uno spazio più aperto e armonioso, dove le energie potranno fluire liberamente e i pensieri oscuri avranno meno presa su di noi.

Quando si riorganizza lo spazio abitativo, si può anche prestare particolare attenzione al modo in cui si dispongono i propri beni. Organizzare le proprie cose in modo ordinato e metodico può aiutare a calmare la mente e a creare un senso di stabilità e controllo. Inoltre, permette di concentrarsi sugli aspetti positivi dell'ambiente piuttosto che sul disordine e sul caos.

Quando fate ordine nella vostra vita materiale, inviate alla vostra mente il messaggio che siete in grado di prendere in mano il vostro ambiente e il vostro benessere. Questo rafforza il vostro senso di padronanza e vi dà il potere di respingere i pensieri negativi che cercano di prendere piede. In definitiva, un ambiente ordinato può svolgere un ruolo cruciale nella ricerca della pace interiore e della chiarezza mentale.

6) Sviluppare pensieri chiari per scacciare i pensieri negativi

Costruire pensieri chiari è un modo potente per eliminare i pensieri negativi che vi assalgono. Questi pensieri oscuri sono spesso alimentati dall'egregore a cui siamo collegati, un'entità energetica formata da tutti i pensieri simili e dagli individui che li intrattengono. Per interrompere questo ciclo di pensieri dannosi, è fondamentale rivolgersi agli egregori di luce e armonia.

Un modo efficace per farlo è ripetere un mantra durante la giornata, come ad esempio "chiarezza, chiarezza... chiarezza". Questo mantra agisce come un faro di luce, creando una vibrazione di energia positiva che allontana i pensieri oscuri e attrae quelli di chiarezza e serenità. Quando nutrite la vostra mente con questi pensieri luminosi, contribuite a rafforzare la connessione con le egregore benefiche, che aumentano il vostro stato di coscienza e vi proteggono dalle influenze negative.

È importante capire che anche un solo pensiero di chiarezza in un giorno può avere un impatto significativo sul vostro benessere mentale. Ogni volta che scegliete di coltivare pensieri chiari e positivi, piantate i semi di una realtà più armoniosa ed equilibrata. Più vi eserciterete regolarmente, più rafforzerete la vostra capacità di dominare i pensieri e di creare un ambiente interiore favorevole alla crescita spirituale e alla felicità.

Come smettere di pensare a qualcosa?

Smettere di pensare a qualcosa può essere una sfida, ma esistono diverse tecniche per aiutarvi a farlo. Condivido con voi le tecniche che trovo più efficaci, oltre ad altre che potete provare se vi interessano.

Per me, il canto e la pulizia energetica con l'acqua sono due tecniche formidabili, perché da un lato si fa pulizia e dall'altro si inseriscono nuove immagini/pensieri che scacciano naturalmente i pensieri negativi.

Quando fate una doccia o un bagno (anche se è più facile con la doccia), potete visualizzare l'acqua che porta via i pensieri indesiderati. Immaginate di liberarvi mentalmente da ciò che vi turba e allo stesso tempo di purificarvi fisicamente.

Per quanto riguarda il canto, ascoltate musica rilassante o cantate una canzone che vi ispiri gioia. Il canto e la musica possono aiutare a distrarre la mente dai pensieri persistenti e a creare uno stato mentale più positivo. A mio parere, il canto è più efficace perché bisogna sforzarsi di scacciare i pensieri negativi, mentre l'ascolto della musica è più passivo.

Ci sono poi tecniche che definirei un po' più standard, come la meditazione e la respirazione. Quando si pratica la meditazione e ci si concentra sulla respirazione, sul flusso e riflusso del respiro, si può calmare la mente e ridurre il flusso dei pensieri. La meditazione può anche aiutare a sviluppare una maggiore consapevolezza del momento presente, aiutandovi a staccarvi dai pensieri che vi distraggono.

Sport. Non c'è niente di meglio dell'esercizio fisico per scaricare la tensione mentale e fisica. Che si tratti di correre, camminare, fare yoga o qualsiasi altra attività fisica, l'esercizio fisico aiuta a rilasciare endorfine che migliorano l'umore e a distrarre l'attenzione dai pensieri negativi.

Allo stesso modo, se si praticano esercizi di mindfulness come il mindful walking, il mindful eating o il mindfulness dei sensi. Concentrandosi completamente sull'attività che si sta svolgendo, si può calmare la mente e liberarsi dai pensieri ossessivi.

Infine, esprimere o scrivere i propri pensieri in un diario può aiutare a liberarli dalla mente. Ponetevi delle domande su questi pensieri, esplorateli e cercate soluzioni o prospettive alternative. Questo può aiutarvi a elaborare e comprendere le vostre preoccupazioni, rendendo più facile lasciarle andare.

Utilizzando queste tecniche e praticandole regolarmente, imparerete a smettere di pensare a qualcosa in modo più efficace e a coltivare uno stato mentale più sereno ed equilibrato. Se provate emozioni negative o pensieri ossessivi, non esitate a cantare o canticchiare una melodia che vi piace. Questo darà al vostro cervello altre informazioni che scacceranno naturalmente i pensieri negativi. Come ogni nuova abitudine, siate perseveranti e vedrete che dopo un po' di tempo questo esercizio diventerà sempre più facile e funzionerà sempre più velocemente.

E non posso raccomandarvi abbastanza di uscire nella natura, sedervi vicino a un fiume e liberarvi dallo stress e dalle energie tossiche purificandovi con l'acqua.

Non esitate a condividere con me nei commenti se avete provato una o più di queste tecniche e cosa hanno fatto per voi.

L'ultima parola

È chiaro che i pensieri negativi possono avere un impatto significativo sul nostro benessere emotivo e mentale. Tuttavia, grazie alle varie tecniche che abbiamo visto sopra, come la meditazione mindfulness, gli esercizi di respirazione e l'attività fisica, è possibile controllare questi pensieri distruttivi.

Utilizzando semplici tecniche per fare un passo indietro rispetto alle emozioni negative, è possibile modificare gradualmente la propria tendenza alla negatività. Sì, è possibile! È inoltre fondamentale affrontare le proprie preoccupazioni e lasciarle andare, riconoscendo le conseguenze dannose che possono avere sulla propria salute mentale.

E quando si adotta una visione più equilibrata della realtà, ci si concentra sul momento presente e ci si pone obiettivi realistici (ogni cosa a suo tempo), si possono superare gli elementi negativi che possono parassitare la mente. Infine, è importante continuare a porsi domande, fare ricerche e rivolgersi a un professionista, se necessario, per sviluppare una migliore comprensione di se stessi e della propria salute mentale.

Se questo articolo vi è piaciuto, non esitate a commentarlo, a condividerlo e a iscrivervi alla nostra newsletter per essere informati sulle prossime edizioni.

Iscriviti alla nostra newsletter!

Share this content

Add a comment